Pagine

sabato 4 gennaio 2014

Le vere donne sono altrove

Viva le donne che sanno sculettare con il cervello
e sanno essere di una femminilità estrema,
senza quelle strategie rancide e consunte
da ''wandeosiris'' all'essenza di fogna.
Abbasso le mendicanti, le piagnone,
le cataplasmatiche rosicone,
le vampiresse energetiche, le meretrici,
le poveracce che fingono panegirici pseudo intellettuali
scopiazzati da suburre chatterine per far colpo,
le finte cinciallegre che usano il frustino
per possedere un dildo di carne.
Anzi, detto prosaicamente: andatevene affancuore.
Le vere donne sono altro.
Le vere donne sono altrove.

giovedì 17 ottobre 2013

Poi



Strano come i pensieri
prendano strade imprevedibili

a volte si bloccano intorno a un viso
un nome, una parola

Poi
in un giorno insospettabile
come disincantati
corrono via

Taluni

Taluni vivono serafici

Consuetudini, percorsi prescritti

Unici convinti

Ignari

Mondi paralleli sullo stesso pianeta
diversi come uni-versi




venerdì 10 maggio 2013

martedì 7 maggio 2013

Io lo so che sono un casino,
so che a volte ispiro più schiaffi che carezze
ma ho bisogno che le persone non se ne vadano
dalla mia vita,
che lottino per starmi accanto
quando sono io prima a spingerle via.
Ho bisogno di sorrisi e di parole sussurrate
all'orecchio.
Ho bisogno di persone che invece di fermarsi
davanti ai muri che ho alzato intorno a me
cerchino di abbatterli con la loro presenza.


giovedì 10 gennaio 2013

Esistenze

Sei il punto fermo
più mobile che abbia mai avuto.
Non so quale sia il miracolo
della tua presenza
e della mia
ma è un miracolo
grandioso

Ti voglio bene Sam

giovedì 30 agosto 2012

Quante!


“I'm not upset that you lied to me,
  I'm upset that from now on
  I can't believe you.”






lunedì 16 aprile 2012

Altrove

Ti ho incontrata altrove

una entità astratta e attraente
come vera

Eppure non esisti che dentro
ai tuoi pensieri
......e ai  miei

Tuttavia noi esistiamo altri ....in un mondo tangibile e lontano
......come Marte

Confrontarsi con l'impossibile
ecco che significa
vivere laggiu'....
in quel mondo colorato di
follia
follia
follia!



giovedì 12 aprile 2012

mercoledì 28 marzo 2012

Sai che

Sei diventata il mio tempo perso
due
per capire ho straripato in  noia
ho detto taci alla mia voglia di
non fingere sorpresa...
al mio volerti dire


Se mi fidassi di te.......
ma non succede
Non succede.......

lunedì 13 febbraio 2012

La una e zero sei


Ti ho lasciata andare

Anche se mi piace
immaginare che
in qualche posto
tu esisti

Tu, proprio tu
chiunque tu sia

Non ci sfioreremo mai
in questo mondo di distanze
pieno di malinconia

un mondo
miseramente inutile

Qui
è la pagina che non si scrive mai
nel mondo delle maschere
.....una illusione senza meta
un prezzo che non pago

Ho capito che tu
ce la fai
ti ci accomodi
sai la strada, tante strade.

Io no

mercoledì 25 gennaio 2012

Ecco dove mi guardi!

Che ci trovi
dentro ai miei piensieri?
Alle scelte pubblicate
alle foto di corredo?
Che ti resta di questo
parziale, cosa indovini?
La mediocrità di un lampo
che passa in un momento?
Una scelta, un pensierino mio
piccolissimo?
Un quadro mediocre
e confinato
a corredo di piccole intuizioni
sbagliate di sicuro ma ''bastose''
ti bacio sulla fronte
te le regalo
e rido!

Pigre divinità e pigra sorte

Tu non mi hai mai parlato, parlami.
Fammi vedere il viso che si anima
e gli occhi che cercano i  pensieri.
Che cosa ho visto? Ho visto.
E non dimentico.
Sappi. Lo sai.

venerdì 28 ottobre 2011

Viaggio a Ixtland

E me ne andrò.
Ma gli uccelli rimarranno, cantando,
e il mio giardino rimarrà, col suo albero verde,
col suo pozzo d’acqua.
Molti pomeriggi i cieli saranno azzurri e placidi,
e le campane sul campanile rintoccheranno
come rintoccano questo pomeriggio.
Le persone che mi hanno amato moriranno,
e ogni anno la città si rinnoverà.
Ma il mio spirito vagherà sempre nostalgico
nello stesso recondito angolo del mio giardino fiorito.

lunedì 24 ottobre 2011

Effetto notte

A voce dolce tu mi metti a letto,
tu vuoi che io dorma. 
Per avviarmi i sogni
mi elenchi le infinite meraviglie
di come tu saresti se tu fossi.

''Bene, vediamo un po' come fiorisci'''

Bene, vediamo un po' come fiorisci,
come ti apri, di che colore hai i petali,
quanti pistilli hai, che trucchi usi 
per spargere il tuo polline e ripeterti, 
se hai fioritura languida o violenta, 
che portamento prendi, dove inclini, 
se nel morire infradici o insecchisci, 
avanti su, io guardo, tu fiorisci.

venerdì 7 ottobre 2011

Te

Fresca lavanda
Accurato mirino
Doccia e impazienza
Vulcano generoso
Vulcano esploso

Piccola
Grande

Rido

mercoledì 28 settembre 2011

Ferma!

Si è persa la mia lentezza
in un calice avvelenato
di rancore.

Ho abboccato a un amo intossicato

Mi fermo!

Ho bisogno della mia lentezza
come del respiro.

lunedì 26 settembre 2011

e... vabbè





Ti ho appena toccata e ti ho tradita.
non incolpare me, incolpa il mio vestito.

Mi piaci quando taci!




A volte
a dispetto delle mie attrazioni
certe persone mi stanno
sui coglioni!
Passo!

Ma-NO !

Amoretto rivelato
improvviso come la
notte che scendeva ieri
Scaldami il cuore un po
se lo ritrovo..

In macchina, stanotte
pensavo....ma-no..
è un tempo di silenzi
per me.

Quel bacio sulla bocca
però, è stato bello!






venerdì 9 settembre 2011

Abbiamo un'idea diversa dell'amore!

Quando il disamore è cronaca
vedi il contenuto della scatola
dove lo hai sistemato.
Nel tempo di mezzo,
i pezzi rotti
fuoriescono come rane .
Un giorno pero' tutto si compie
e la scatola si chiude da se
Respiri incredulo
l'aria ridiventa fresca e tutta tua,
senti la tua musica tornare
La vita riprende il suo principio,
prima di quell'amore amaro
e desolato
Non sempre gli amori sono questi.

martedì 2 agosto 2011

Semplice come il gioco del 15

Ci sono momenti strani.
Strani come i risvegli assordanti
subito quieti.
Strani come un baleno d'estate.
Ci sono stanchezze che covano silenziose, sotterranee,  inconsapevoli.
Stanchezze che deflagrano e schiariscono
all'istante come se tornasse il sereno senza titubanza.

domenica 31 luglio 2011

Il silenzio


Qualche volta un silenzio può essere
apparenza di più vasti pensieri
che non possono aprirsi
alla cadenza di una voce giornaliera.
Ma questo non è il tuo caso
cara mia: il tuo caso è soltanto
totale mancanza di allegria.

mercoledì 27 luglio 2011

Mi chiamo Grace

Al bar ti guardavo sorridente e parlosa
e pensavo al tondo troppo tondo della testa
alle dissonanze della tua presenza.
Siccome mi piace l'armonia
avevo scartato l'incanto
Quando, inattesa e sorridente, hai detto
''mi chiamo Grace''
Prodigiosamente accordata
ecco
ti ho apprezzata!!

mercoledì 20 luglio 2011

E sia!

Finito un amoretto di  campagna sotterfugia
ci son persone che ti pontificano affetto
solo per rinnegare un passato dentro il letto.
E sia.
Nel conto matematico della conservazione 
terrò una minuzia.
E basta!